Menu principale:

AstroCassini

Stelle già dal tramonto si contendono il cielo a frotte

luci meticolose nell’insegnarti la notte.


Fabrizio De Andrè

Vai ai contenuti

Il progetto

Cassini2000

PREMESSA

"Cassini 2000" è un progetto avviato nell'anno scolastico 2001-2002 nel Liceo G. D. Cassini di Genova per opera di alcuni suoi insegnanti da un'idea, come si può arguire dalla sua denominazione, dell'anno precedente.
Il suo scopo primario è di promuovere la diffusione della cultura scientifica in generale sfruttando le emozioni e il potere evocativo che hanno gli eventi celesti sull'animo umano.

Questa dimensione generale ha un suo senso particolare in ambito didattico-formativo, perché nell'astronomia moderna convergono a livello fondamentale ed operativo altre scienze come la matematica, la fisica, la chimica, l'informatica, ma anche la biologia e la geologia, così come, a livello complementare, prospettive di carattere non strettamente scientifico in senso classico come la storia e l'antropologia, la filosofia ed aree di carattere più diversificato come quella artistico-letteraria.
Senza considerare che certe domande "estreme" che si pone la cosmologia sull'inizio e la fine di tutte le cose trovano risonanze sul piano altrettanto estremo nelle ragioni essenziali di qualunque fede religiosa.
In altre parole, accostarsi a questa scienza può costituire, per un ragazzo, un'occasione per motivare la fatica che necessariamente lo studio di certe discipline richiede e per integrare e personalizzare, attraverso il gioco delle inclinazioni, delle elaborazioni e delle sistemazioni individuali, il proprio percorso scolastico.


IL PROGETTO

Il cuore di tutto il progetto è il "Corso di Astronomia Osservativa", che descriviamo diffusamente in una pagina apposita raggiungibile cliccando sul suo link.
Ne è il cuore perché ne rappresenta l'aspetto vitale, dinamico e in continuo rinnovamento.
L'iscrizione è aperta a tutti gli studenti del liceo, e può essere effettuata all'inizio di ogni anno scolastico quando vengono presentate le attività extracurricolari approvate dal Collegio dei Docenti.
Il gruppo dei ragazzi che vi partecipano, variabile di anno in anno mano a mano che chi si diploma viene sostituito dai nuovi ingressi, è quindi composto da individui di età compresa tra i 15 e i 20 anni.
Col progredire delle loro capacità è a loro che viene affidato dai docenti che li coordinano il compito di organizzare e realizzare le manifestazioni e le osservazioni pubbliche che costituiscono l'altro pilastro portante dell'iniziativa, perché è attraverso di esso che passa all'esterno la proposta di considerare la scienza come un qualcosa praticabile da tutti.

A supporto di tutto, l'insieme delle dotazioni che costituiscono il sistema in senso tecnico, cioè di risorse tecnologiche in grado di effettuare passo passo tutte le azioni necessarie allo svolgimento corretto e completo di quanto previsto in Cassini 2000.


Osservazione transito di Venere
Il cielo da' spettacolo

La risorsa principale è naturalmente il nostro Liceo, che mette a disposizione

- i suoi laboratori e le sue aule speciali per la preparazione degli allievi del corso
- la sua Aula Magna coi suoi oltre 300 posti a sedere per ospitare gli eventi
- le attrezzature in essa contenute, dal maxischermo ai proiettori, al sistema audio-video, ecc.
- la intranet di istituto per il trasferimento di dati
- un cablaggio tra tetto e Aula Magna per il trasferimento delle riprese effettuate sul tetto

- gli strumenti del laboratorio di astronomia dotato di:

un telescopio riflettore newtoniano Konus 200
un telescopio rifrattore Konus 90
un telescopio catadiottrico Meade ETX 125
un telescopio catadiottrico Meade ETX 90
un riflettore newtoniano Celestron Nexstar 114 SLT
un rifrattore a corta focale
due binocoli a largo campo
due webcam e una camera CCD da applicare ai telescopi per l'acquisizione
un set completo di oculari
un filtro solare h-alpha Lunt a doppia banda passante (<0,7 e <0,5)
uno spettroscopio Shelyak Lhires Lite
filtri solari grigi di vario genere (mylar, vetro, prisma di Herschel)
accessori di varia natura (lenti di Barlow, riduttori di focale, ghiere ed anelli adattatori, ecc.)
due PC per il controllo remoto
planetario virtuale Perseus

Ma la dimensione principale del progetto è stata la realizzazione sul tetto della scuola dell'osservatorio LISA, il Laboratorio Integrato per lo Studio dell'Astronomia.
Rinviando al relativo link per i dettagli, LISA è costituito essenzialmente da un osservatorio completo di cupola controllabile "in remoto" di 3,10 m di diametro insieme a un telescopio principale Meade LX200 da 305 mm di apertura.

E sta proprio nella "remotizzazione" del sistema la dimensione che qualifica Cassini 2000 sul versante tecnico come una risorsa che, una volta tanto, permette di parlare di "territorio" senza rischiare troppo di dire un po' tutto e un po' niente.
Controllare in remoto, infatti, significa in prospettiva poter gestire LISA da un computer lontano: da un'aula del Cassini o dal PC di casa, come da qualunque altra scuola genovese, o ligure, o italiana, o da qualunque località che si possa connettere in uno dei tanti modi possibili alla rete e quindi al computer che al Cassini è interfacciato al sistema.

Il coordinatore di Cassini 2000
Prof. Mauro Castagneto


Aula magna
Telescopio principale

Home Page | Diretta | LISA | Attività | Cassini2000 | Foto-Archivio | LINK-Astrocassini | Mappa del sito


Menu di sezione:


Torna ai contenuti | Torna al menu